fbpx

Piante adattogene per combattere stress e depressione

succulent, flowers, colors

Piante adattogene per combattere stress e depressione

Piante adattogene
    Add a header to begin generating the table of contents
    In tempi di stress , è importante non ricorrere a farmaci per lenire ansia e depressione che danneggiano, logorano e lacerano il tuo corpo. Molte piante possono sostenerti durante questi periodi e la fitoterapia offre rimedi molto interessanti: le cosiddette piante adattogene . Una pianta adattogena è una pianta che permette al corpo di riequilibrarsi di fronte allo stress , aumenta la capacità del corpo di autoregolarsi per far fronte a queste situazioni di stress o paura del palcoscenico profondo. La resistenza dell’organismo aumenta. Gli organi sono posizionati in modalità “regolazione” per tendere il più possibile all’omeostasi, ovvero al perfetto equilibrio di salute . Qualunque sia la sua natura, la pianta adattogena aiuta l’organismo a reagire e combattere gli effetti dello stress. Qualunque sia la sua natura , la pianta adattogena aiuta l’organismo a reagire e combattere gli effetti dello stress. Il concetto di “adattogeno” non è sempre esistito. Questo termine è stato creato da uno scienziato russo nel 1947, il dottor LAZAREV. La fitoterapia è in continua evoluzione per portarci sempre nuovi concetti , nuove scoperte e nuove piante dalle virtù sempre più interessanti . Le piante adattogene sono totalmente diverse dalle piante regolatrici , modulanti o immunostimolanti. Hanno azioni completamente diverse sul corpo, possono aumentare o diminuire la temperatura corporea , la pressione sanguigna e persino il peso. In realtà hanno un effetto normalizzante sul corpo.
    desperate, thinking, stressed out
    Lo stress nei tempi moderni può causare ricadute sulla salute

    Iperico o Erba di San Giovanni

    La maggior parte degli studi sull’erba di San Giovanni sono controversi . Tra coloro che hanno cercato di dimostrarne l’efficacia nei sintomi della depressione un’analisi ha concluso che l’erba di San Giovanni era poco più efficace di un placebo .Uno studio tedesco pubblicato nel 2000 sulla prestigiosa rivista The British Medical Journal ha confrontato l’estratto di erba di San Giovanni con l’imipramina, un farmaco antidepressivo. Dopo sei settimane di trattamento su 324 pazienti, il team dell’Università di Giessenles ha concluso che l’iperico è altrettanto efficace e meglio tollerato dell’imipramina nel trattamento della depressione lieve e moderata. Attualmente disponibile nelle farmacie e in alcuni negozi di alimenti naturali, l’erba di San Giovanni viene utilizzata nel trattamento a breve termine (transitorio) dei sintomi depressivi lievi .

    Ginseng

    molto spesso viene utilizzato per migliorare il benessere generale oltre che per aumentare le prestazioni fisiche. Il Ginseng è utilizzato dagli studenti durante gli esami per ripristinare la concentrazione intellettuale e per alleviare lo stress grazie ai Ginsenosidi che agiscono sulle ghiandole surrenali. Il ginseng è disponibile in diverse forme: tinture madri, estratti secchi, decotto di radici o anche tè. Quindi hai la possibilità di stabilire il tuo rimedio preferito. Controllare sempre attentamente i componenti perché per un’azione positiva, si consiglia il 4-7% di ginsenosidi.

    Passiflora

    Deve il suo nome a un monaco del XVII secolo che la battezzò passiflora : i suoi stami, petali e foglie rievocavano, secondo lui, la crocifissione. In Perù è ancora chiamato il fiore delle cinque ferite. Tradizionalmente usata contro la depressione e l’insonnia , questa pianta è anche un sedativo approvato e raccomandato per i casi di ansia e lieve insonnia . Fornisce un sonno riposante e rende più facile addormentarsi . Come usarla ? Si prepara come decotto per 2 minuti , con un cucchiaio di piante per tazza .

    Melissa

    La melissa è anche chiamata piante d’api. Infatti, quando si accartocciano le sue foglie emerge un odore di limone che le attrae fortemente. Nota per la sua azione sedativa, la melissa è ideale contro i disturbi del sonno . Viene anche utilizzato per combattere lo stress e l’ansia . Come usarla ? Aggiungere 1 cucchiaino di foglie fresche a 15 cl di acqua calda e lasciare in infusione per 10 minuti coprendo .

    Attenzione alle controindicazioni

    Queste piante miracolose non possono essere utilizzate da tutti. Infatti, come con qualsiasi pianta, è fondamentale essere consapevoli delle controindicazioni per non fare nulla. Dimentichiamo la frase comune “È una pianta, non può far male” perché è totalmente falsa. Le piante hanno effetti che possono essere pericolosi se non utilizzati correttamente . Le piante adattogene, ad esempio, non possono essere utilizzate durante la gravidanza o nelle madri che allattano. Hanno anche controindicazioni importanti se stai assumendo farmaci perché aumentano i loro effetti.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito utilizza cookie per finalità tecniche, di marketing e profilazione. Consulta la pagina cookie policy per più info.